IL MONASTERO DI OSTROG

Il Monastero di Ostrog è il più importante ed il più grande santuario montenegrino. Questo magnifico monastero ortodosso raccoglie nei decenni i credenti di tutte le religioni e nazioni, tutti quelli che in questo posto a cuor pulito trovare la speranza, la fede, la salvezza.

Il Monastero di Ostrog è stato fondato dal Metropolita Vasilije nel 17.secolo. Situato in alto sopra la pianura di Bjelopavlici, scaavato nelle rocce, soltanto a guardarlo immette soggezione e ammirazione.

Questo è il santuario ortodosso più visitato al mondo.


LE BOCCHE DI CATTARO

La Bocche di Cattaro è una delle baie più belle del mondo. Circondata da alte montagne che si rispecchiano nell’ acqua di un profondo blu del mare Adriatico.

Lungo la costa della baia di Bocche di Cattaro si trova una serie di cittadine e villaggi, tutti diversi uno dall’altro, però legati dalla riconoscibile architettura e vegetazione mediterranea.


IL LOVCEN

Lovcen non è la più alta però è senz’altro la più importante montagna montenegrina, perche ha un ruolo molto importante nella storia del popolo montenegrino. In cima alla montagna che si inalza da una parte sulla città di Kotor e dall’altra sulla città di Cetinje,  su oltre 1.700m di altezza,  si trova il Mausoleo di Petar II Petrovic Njegos, vescovo montenegrino e il più importante poeta del Montenegro. Il Mausoleo è un posto inevitabile per tutti i turisti che visitano il Montenegro, insieme al tipico villaggio di Njegusi dov’è nato il grande poeta che ha scritto La Corona di Montagna.

La montagna Lovcen è diventata parco nazionale che include la parte più alta e quella centrale del massiccio.


L’ADA BOJANA 

La più famosa isola di fiume nel Montenegro – L’Ada Bojana, si trova ad un paio di kilometri da Ulcinj, il comune più ad est del Montenegro, il posto dove il fiume Bojana giunge al mare Adriatico. E’ stato fatto artificialmente, e copre una superficie di circa 4.9km. Su Ada si trovano famosi campeggi turistici e naturistici (per i nudisti).

Le coste del fiume Bojana sono famose per le abitazioni dei pescatori, dalle quali gli abitanti in modo tradizionale pescano il pesce che si puo mangiare nei numerosi ristoranti d’intorni.

Questo posto, famoso per l’unicità del flora e del fauna in Europa e anche la località prestigiosa per praticare lo windsurf e vela.


IL LAGO DI SCUTARI 

Il Lago di scutari è il più grande nei Balcani. La parte più grande appartiene al Montenegro, mentre una piccola parte appartiene all’Albania. La particolarità e la bellezza del lago che collega il comune di Bar con quello di Podgorica è ricco di flora e fauna. Questo è l’unico habitat dei pellicani nel sud d’Europa, ed il simbolo del lago,  del parco nazionale omonimo, è proprio una specie rara di pellicani  dalmata. 

Il lago di Scutari con la convenzione di Ramsar nel 1996. Iscritto nella lista delle palludi del valore mondiale.

Il Lago rappresenta un posto molto importante per la storia montenegrina, perche i resti delle fortezze e fortificazioni confermano che proprio su questo posto si trovava la storica capitale dello stato di Zeta.

Sulla costa di Lago di Scutari si trova il villaggio – Rijeka Crnojevic, e in prossimità si trovani i resti della città di Obod, dove nell’anno 1494. è stato stampato il primo libro in questa parte d’Europa.


IL DURMITOR 

Il Durmitor è senz’altro un capolavoro della natura di immensa importanza e autenticità. Questa montagna è proclamata parco nazionale nell’anno 1952. E’ situata sul nordovest del Montenegro, coprendo una superficie di circa 40.000 ettari. La cima più alta è Bobotov kuk – 2.523 m.

Un fascino particolare lo donano i 18 laghi ghiacciali, noti come ‘gli occhi della foresta’, sopra i 1500m. Il più grande ed il più attraente tra tutti è il Lago Nero, distante 2 km dal villaggio Zabljak, centro turistico invernale del Montenegro.

I fiumi veloci e limpidi hanno regalato a Durmitor dei bellissimi canyon, tra i quali si distingue il canyon del fiume Tara come uno dei più belli del mondo. La flora e fauna di Durmitor è molto variegata e attrae molti amanti della natura.

Il Durmitor è inserito nella lista del World Natural Heritage.


TARA – IL FIUME ED IL CANYON 

Il canyon del bellissimo ma selvaggio fiume montenegrino Tara,  è il secondo per grandezza al mondo, subito dopo il Colorado canyon. Per secoli questa ‘ Lacrima d’Europa’ ha scavato questo capolavoro artistico di un valore inestimabile, creando cosi numerose gole e vorragini che lasciano senza respiro.  Le cascate e specchi d’acqua del fiume Tara lasciano la sensazioni di posti fiabbeschi.  Le rive del fiume sono coperte con una vegetazione lussureggiante, si distinguono le foreste dei pini neri alcuni sono vecchi più di 400 anni. Questo fiume selvaggio attrae i turisti di spirito avanturistico, gli chiama a lasciarsi andare e passare dei momenti indimenticabili facendo rafting lungo le sue acque irrequiete. Il fiume Tara e l’omonimo canyon sono inseriti nel World Natural Heritage.


BIOGRADSKA GORA (LAGO DI BIOGRAD)

Il Parco Nazionale di Biogradska gora si trova in mezzo al fiume Tara ed il fiume Lim, nel cuore della montagna Bjelasica. Il paesaggio di Biogradska gora è attraversato dai ruscelli, dai prati verdi e laghi limpidi nei quali si rispecchiano le foreste centennarie. Quello che fa unica la Biogradska gora è la foresta pluviale, l’ultima nell’Europa al centro della quale si trova il Lago di Biograd, il più grande lago ghiacciale in questo parco nazionale.

Biogradska gora è ricca di patrimonio storico culturale composto da monumenti sacrali, insediamenti rurali e località archeologiche. Moltissimi edifici di architettura tradizionale, autentica nei pascoli e villaggi sono sparsi lungo il perimetro della foresta pluviale.